Idee per booklovers: realizzare un libro a mano

Ciao a tutti! Come stanno andando queste vacanze?
In questi giorni c'è più tempo libero. Perché non cimentarsi, allora, nella realizzazione di qualcosa utile per se stessi o per regali dell'ultimo minuto? Se ami libri, diari e quaderni potresti realizzarne uno a mano, magari da usare come diario di lettura per il 2017 (perché Goodreads è troppo mainstream, ormai). Può anche essere un'idea regalo per amici/amiche/fidanzati/fidanzate.
Ci sono diversi metodi per rilegare un libro. Io ne ho scelto uno che prevede materiali di semplice utilizzo e reperibilità: quelli che tutti abbiamo in casa, insomma.

Che cosa serve:

  • Cartoncino
  • Carta (consiglio di usare quella riciclata: oltre ad essere più rispettosa dell'ambiente a mio parere aggiunge un tocco di familiarità; per le dimensioni vanno bene i comuni fogli A4)
  • Stoffa
  • Forbici
  • Righello
  • Ago e filo
  • Carta decorativa (oppure altra stoffa, a seconda di come preferisci rivestire il tuo libro)
  • Colla per bricolage
  • Decorazioni a piacimento

Si comincia con il piegare i fogli di carta. Dal momento che questo metodo prevede l'uso di un semplice ago per perforare la carta consiglio di non usare troppi fogli tutti insieme. Si può cominciare piegando a metà cinque o sei fogli; questi vanno cuciti insieme nella piega. Inserisci l'ago al centro della piega a partire dall'esterno; fallo sbucare qualche centimetro più in basso e inseriscilo di nuovo nel foro centrale, per poi farlo sbucare qualche centimetro più in alto. Finisci nello stesso punto in cui hai iniziato. A questo punto dovresti aver cucito i fogli seguendo un disegno a 8, con il nodo all'esterno della piega.
Puoi ripetere lo stesso procedimento con più risme da cinque o sei fogli. La quantità dipende dalle dimensioni finali che vuoi far raggiungere al tuo libro.

Quando hai terminato di piegare e cucire i fogli impila le risme una sopra all'altra e misura con un righello l'altezza del dorso. Taglia un pezzo di stoffa lungo quanto le pagine e largo un po' più del dorso appena misurato (bastano un paio di centimetri).
Copri un lato della stoffa appena tagliata con la colla e falla aderire con precisione al dorso delle pagine.

Mentre lasci asciugare la colla prendi il cartoncino e ritaglia due pezzi uguali; questi devono essere un po' più larghi e lunghi delle pagine piegate. Se prima hai utilizzato dei comuni fogli A4 per realizzare le pagine adesso potresti ritagliare il cartoncino in due rettangoli 16x22 cm.
Incolla i due rettangoli di cartoncino alla prima e all'ultima pagina del tuo libro. Mi raccomando, assicurati che i rettangoli siano allineati tra di loro e con il dorso.

A questo punto misura di nuovo il dorso del tuo libro. Passa poi a ritagliare un'altra striscia di stoffa, lunga quanto i rettangoli di cartoncino e larga un po' più del dorso appena misurato (di nuovo, un paio di centimetri dovrebbero andare bene). Copri un lato della stoffa appena tagliata con la colla e falla aderire con precisione al dorso e al cartoncino.

Aspetta che la colla asciughi e decidi come vuoi rivestire la copertina del tuo libro. Per il mio ho usato la stoffa, perché mi piaceva l'idea di una copertina di tessuto, un po' all'antica, ma puoi usare anche la carta decorativa. Scegli a seconda del tuo gusto o dei materiali che hai a disposizione in casa. Tieni conto che la carta è sicuramente più semplice da maneggiare.
Taglia la carta o la stoffa in modo da averne abbastanza per rivestire l'intero libro, calcolandone anche il quantitativo necessario per realizzare delle alette. Ad esempio, se i rettangoli di cartoncino usati per la copertina erano 16x22 cm, adesso la larghezza sarà 32 cm + la misura del dorso del libro + 5 cm. L'altezza, invece, sarà 27 cm.
Realizza un totale di sei alette: due sui margini superiori della carta (ritaglia in prossimità del dorso, dove la carta non potrà essere piegata), due sui margini inferiori e una per lato.
Ora procedi con il rivestimento, incollando le alette al tuo libro.

Al termine di tutto questo puoi passare a decorare il libro così ottenuto. Usa quello che vuoi: adesivi, pennarelli, colori... gli unici limiti sono il tuo gusto e la tua fantasia.
Un'altra idea miglioria consiste nell'utilizzare materiali più sofisticati per realizzare la copertina. Se hai gli strumenti e le capacità, al posto del cartoncino potresti utilizzare delle tavolette di legno. O ancora, è comodo inserire nel dorso una linguetta di stoffa da usare come segnalibro. Cuci o incolla il tuo segnalibro alla prima striscia di tessuto che attacchi al dorso del tuo libro.

In tutto questo lavoro per una buona riuscita è importante essere precisi. Tuttavia, non diventare maniacale: il bello del fai-da-te sta anche nelle piccole imperfezioni! ;)

Commenti

Post popolari in questo blog

Un volto per la musa

I volti della dea: Persefone

Feste celtiche: Beltane, celebrare la fertilità