Auguri e confessioni all'ombra dell'anno nuovo

Il 2016 è ormai alle sue ultime ore. Vorrei dirgli addio con qualche parola e salutare l'anno in arrivo.


Questo appena trascorso è stato per me un anno intenso, in cui sono successe davvero tantissime cose. A livello accademico grandi soddisfazioni: a luglio mi sono laureata con lode in Scienze e Tecniche della Comunicazione e a ottobre ho cominciato il mio percorso di dottorato presso l'Università degli Studi dell'Insubria. Ho avuto modo di tenere le prime lezioni davanti a classi di studenti attenti e di mettermi alla prova nella figura di insegnante.
Ma soprattutto il 2016 è stato l'anno in cui, dopo tanto tempo passato a scrivere per lo più racconti brevi, ho finalmente terminato un nuovo romanzo.
Scrivere "La musa della notte" è stata un'esperienza non solo coinvolgente, direi addirittura travolgente. Spero che a coloro che lo leggeranno riuscirà a trasmettere qualcosa di simile. Amo questi personaggi e le loro vicende, che hanno preteso di essere messe per iscritto in frettissima. Ho passato (e passo tutt'ora) ore intere a immaginare che cosa potrebbe succedere, a creare e modificare situazioni, intrighi, problemi e risoluzioni. Se scrivere non è soltanto l'atto fisico di digitare lettere e parole su una tastiera, allora posso affermare di aver passato la maggior parte di questo 2016 a scrivere "La musa della notte".
Questo stesso blog è stato una novità del 2016. Mi sono lanciata nell'avventura di "Società Storie Scadute" a maggio, ho cercato di pensare ai contenuti e al pubblico ideale e, senza alcuna esperienza in questo campo, mi sono divertita a organizzare questa mia piccola piattaforma digitale in cui parlare delle cose che mi piacciono. Libri e magia, quale connubio più perfetto? ;)
Quanto a quello che verrà...
Non posso sapere che cosa ha in serbo per me il 2017. Per ora so che ho in programma di pubblicare a maggio "La musa della notte" da self-publisher, e anche questa sarà una bella sfida che richiederà impegno e costanza. Di sicuro ci metterò tutta la passione di cui sono capace! Continuerà anche la stesura del sequel e quella del breve prequel che sarà distribuito gratuitamente in contemporanea all'uscita della Musa.
E poi... spero in tante nuove occasioni, possibilità, idee, cose da costruire.
All'anno prossimo!

Commenti

Post popolari in questo blog

I volti della dea: Afrodite

Feste celtiche: Beltane, celebrare la fertilità

I volti della dea: Persefone