Le streghe son tornate

Buongiorno a tutti, lettrici e lettori!
Questi mesi estivi sono stati densi di impegni, di letture e... di scritture. Finalmente, dopo due anni dall'uscita del mio ultimo romanzo, "L'innocenza del serpente", ho quasi finito la prima stesura di una nuova opera lunga. Il genere, questa volta, sarà l'urban fantasy.
Nel corso degli ultimi anni ho pubblicato poco o niente di genere fantastico. Ci sono stati solo due brevissimi racconti, il fantascientifico "La caduta", sulla rivista digitale Altrisogni n.6, e il fantastico mitologico "Favola di Aurora e Titono", classificatosi terzo al concorso Pagine Folk 2015, nell'ambito della prestigiosa manifestazione Busto Folk.
Eppure, nonostante questa scarsa presenza, il genere fantastico è stato il mio primo amore. Cominciai a scrivere alle medie, dopo aver letto saghe come "Eragon" e, soprattutto, "La bussola d'oro". I miei primissimi romanzi, non pubblicati perché impubblicabili, erano pallidi tentativi di imitare quei libri che tanto mi erano piaciuti. In seguito ho preso altre vie, ma, come si suol dire, il primo amore non si scorda mai.
Per ora posso dire solo che l'idea è venuta un po' per caso ma ha cominciato a crescere in fretta e a dismisura; i personaggi si sono animati di vita propria nella mia testa e hanno preteso di vedere le proprie vicende nero su bianco nel tempo di poco più di un mese. Io li ho assecondati molto volentieri, perché, devo confessare, era tanto che non mi capitava una cosa del genere.
Ci saranno magie, avventure, amori... un passo dietro casa.
Continuate a seguirmi per saperne di più!


(L'immagine non è di mia proprietà e la si può vedere a questo link.)

Commenti

Post popolari in questo blog

I volti della dea: Afrodite

Feste celtiche: Beltane, celebrare la fertilità

I volti della dea: Persefone